Analisi gradimento sui luoghi della cultura italiani

di lettura

Travel Appeal ha misurato l'attrattività dei luoghi della cultura italiani analizzando le recensioni online dei turisti italiani e stranieri.

Dei 6.610 musei, parchi, archivi e biblioteche censiti dal MiBAC solo 2.853 sono presenti in rete (il 43% del totale).

Nel corso del 2018, l’88% dei luoghi attivi online ha ricevuto almeno una recensione. In totale le recensioni hanno quasi raggiunto quota 700 mila (+77% rispetto al 2017). Il 40% dei commenti sono stati pubblicati da stranieri, in aumento del 48% sullo scorso anno. Sono la Toscana e il Lazio le regioni dove si concentra una maggiore percentuale di recensioni in lingua straniera, pari al 60% del totale per entrambe.

Soddisfazione visitatori

Per quanto riguarda la Soddisfazione generale dei visitatori nei luoghi della cultura italiani, il sentiment risulta del 91%, un dato estremamente positivo, in aumento di 1,3 punti rispetto al 2017. La soddisfazione degli italiani (92%) supera quella dei visitatori stranieri (88,6%).

I luoghi più recensiti per categoria risultano:

  • la Galleria degli Uffizi di Firenze con oltre 12 mila recensioni e una soddisfazione dell’89,8% tra i musei
  • la Venaria Reale di Torino con oltre 30 mila recensioni e una soddisfazione del 92,2% tra le attrazioni
  • il Parco del Valentino a Torino, con circa 9.700 recensioni e una soddisfazione del 94,4% tra i parchi.

Distribuzione dei luoghi della cultura

Distribuzione dei luoghi della cultura italiani

Le attrazioni culturali (24%), pur essendo molto inferiori per numero rispetto ai musei (64%), hanno ricevuto circa la stessa quota di recensioni online (44%).

Tra gli elementi dell’esperienza che hanno avuto una maggiore incidenza sulle recensioni:

  • gli spazi e gli allestimenti sono al primo posto (42% di incidenza)
  • posizione e location (25% di incidenza).

Considerando la distribuzione geografica delle recensioni, le regioni italiane dove si concentra il maggior numero di luoghi della cultura sono l’Emilia-Romagna (12%) e il Lazio (11%), mentre il Trentino Alto Adige e la Valle d’Aosta sono quelle che registrano le percentuali più alte di luoghi della cultura attivi online, rispettivamente il 98% e il 95%. 

Metodologia

Travel Appeal ha raccolto e monitorato la presenza digitale dei luoghi della cultura italiani attraverso l’analisi dei siti di recensioni più diffusi in Italia come TripAdvisor, Google, Viator ed altri. Per ciascun luogo della cultura rilevato, Travel Appeal ha analizzato la tipologia, la categoria, i servizi offerti, le recensioni (testi e punteggi), la provenienza degli ospiti, la lingua, la tipologia degli ospiti.

Download