Duplice vittoria italiana a Zero Robotics 2018

di lettura

Due licei italiani (di Vercelli e Livorno) si sono aggiudicati i primi due posti ai mondiali di robotica organizzati dalla NASA e dal MIT.

Le scuole italiane partecipanti alla competizione Zero Robotics si sono sempre distinte per eccellenti prestazioni fra tutti i continenti coinvolti: America, Australia, Europa e Russia e tutti gli anni hanno piazzato almeno quattro squadre sul podio finale, un vero record.

Gli alunni del liceo scientifico E. Fermi di Padova sono arrivati in finale per sette volte negli ultimi otto anni. L’Italia è anche l’unica nazione al mondo ad avere un suo campionato italiano, che ha preso avvio il 4 febbraio scorso.

Vincitori 2018

La competizione spaziale quest’anno aveva come tema la gestione dei rifiuti spaziali e dei satelliti obsoleti da recuperare.

I team di ragazzi distribuiti in tre sedi diverse - Alicante per gli europei, il Mit di Boston per gli americani e Sydney per gli asiatici - si sono sfidati nel manovrare i minisatelliti-robot comandati a distanza.

La finale si è svolta a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) e ha visto primeggiare gli studenti dei licei scientifici di Vercelli e Livorno.

  • La squadra “Naughty Dark Spaghetti”, formata dagli studenti del Liceo scientifico di Vercelli (Iis Avogadro) e da due scuole americane hanno vinto la competizione
  • Al secondo posto “Hit or Miss” il team di cui faceva parte il liceo Cecioni di Livorno e due istituti americani.

I minisatelliti-robot, programmati dai ragazzi, sono stati originariamente ideati e costruiti nel laboratorio dei sistemi spaziali del MIT. Hanno le dimensioni e la forma di un pallone da basket, funzionano a gas compresso e possono essere programmati per girare, ruotare, librarsi e navigare nello spazio.

I ragazzi hanno programmato i mini satelliti per superare indenni una zona di detriti e per raggiungere un satellite in avaria (il gioco avviene su piattaforma virtuale). Nella fase finale le squadre hanno dovuto agganciare, manovrare e riportare il mini satellite a bordo della ISS.

Solo il codice dei ragazzi del liceo di Vercelli ha compiuto con precisione chirurgica la manovra prevista.

Fonte: https://ischool.startupitalia.eu/education/64603-20190201-zero-robotics-gli-studenti-italiani-campioni-del-mondo-robotica