10 Maggio 2019

Workshop L’Italia globale per un paese migliore

di lettura

Il Comitato 11 ottobre organizza presso la Sala Gonfalone del Palazzo Pirelli un incontro sul genio italiano nel mondo.  

Il Comitato 11 ottobre è impegnato a sensibilizzare le istituzioni, le forze politiche e l’opinione pubblica sul tema del rientro in Italia dei tanti italiani - siano essi recenti expat o discendenti di italiani emigrati in passato - e più in generale di tutti coloro che, per orientamenti culturali o interessi, si ritrovino nei valori italici.

Il tema politico della chiusura delle frontiere riguarda oggi un po’ tutto il mondo. Molti Paesi da un lato sono impegnati ad attrarre soggetti dotati di capitali e professionalità, dall’altro a respingere i flussi di immigrazione clandestina. In Europa, alcuni Paesi che si trovano a fronteggiare problemi di spopolamento e d’invecchiamento (con pesanti ricadute sulla sostenibilità dei sistemi previdenziali e pensionistico) hanno adottato politiche aggressive di attrazione di stranieri, compresi i pensionati.

Nei precedenti seminari organizzati dal Comitato 11 ottobre, sono emerse tre priorità:

  • stimolare il rientro dei giovani italiani o discendenti anche a prescindere dal requisito della cittadinanza
  • non ostacolare la circolazione dei giovani italiani, in uscita e in rientro, perché il fenomeno nel lungo periodo si può rivelare un vantaggio per il sistema paese
  • favorire e migliorare gli elementi di attrattività del paese, non solo in termini di opportunità lavorative, ma anche del sistema d’istruzione, della pubblica amministrazione e del sistema fiscale.

Il programma prevede alle ore 11 la presentazione dei lavori e i saluti del presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, dei vice presidenti del Consiglio Regionale della Lombardia, Carlo Borghetti e Francesca Brianza.

Per un’Italia globale. Prospettive e problemi

Presenta e modera: Aldo Aledda, coordinamento Comitato 11 ottobre. Interventi di:

  • Piero Bassetti: Gli italici. Una risorsa per l’Italia.
  • Riccardo Giumelli, Univ. di Verona: Post-made in Italy
  • Stefano Traldi, Avvocato: I discendenti degli italiani emigrati all’estero. Il problema della cittadinanza.
  • Luca Faccin, Avvocato: Gli strumenti legali per l’ottenimento della cittadinanza italiana.
  • Beniamino Coccia (Univ. Pio V): Europa dei talenti. Presentazione del libro edito da Idos.
  • Giovanni M. De Vita, Ministero Affari Esteri: Il sostegno agli italiani nel mondo del MAECI attraverso l’associazionismo degli italiani all’estero

Le esperienze e il ruolo dell’associazionismo

La seconda sessione, di dibattito e approfondimento inizia alle ore 14. Modera Daniele Marconcini, presidente Associazione Mantovani nel Mondo. Interventi di:

  • Nino Stivala, presidente Gente Camuna
  • Carlo Personemi e Mauro Rota,  Presidente e Direttore di Ente Bergamaschi nel Mondo
  • Maurizio Tomasi Associazione Trentini nel Mondo Onlus
  • Lucilla Urbina, Presidente Associazione Venezuelani in Lombardia
  • Mario Ridolfo, Presidente Federazione Associazione Siciliani in Lombardia (FASI)
  • Serafina Maxia, Presidente Federazione Associazioni dei Sardi in Italia (FASI)
  • Giuseppe Sommario, Storico dell’Emigrazione, Calabria.

Previste anche testimonianze di giovani e professionalità italiane all’estero.

Fonte: Aise