30 Ottobre 2018

Macro tendenze del design e della creatività

di lettura

A Milano la prima edizione di "Next Design Perspectives" per riflettere sui trend del design e della creatività.

L’evento ideato da Altagamma e realizzato in partnership con Fiera Milano e Agenzia ICE, si è svolto alla Triennale di Milano.

Imprenditori e designer di fama internazionale (Andrea Illy, Stefano Boeri, Philippe Starck, Tony Chambers)  hanno riflettuto sui rapidi cambiamenti che hanno un forte impatto sulle imprese italiane di diversi settori: dal design alla moda, dall’alimentare alla nautica, dai motori all’architettura.

Il focus sul design acquista un significato importante perché rappresenta un raffinato strumento per interpretare il presente, la disciplina che meglio esprime l’essenza del nostro tempo: specchio dell’evoluzione dell’estetica e delle tendenze sociali e culturali più rilevanti. Sono tre i macro trend identificati come maggiormente rilevanti.

Biofacturing

Siamo agli esordi dell'economia materiale simbiotica (l’età dell'organismo vivente in cui i prodotti non saranno fabbricati, ma “coltivati"). Organismi come alghe, micelio e batteri saranno utilizzati per progettare soluzioni avveniristiche come i gioielli coltivati in laboratorio.

New consumers voices

Gli identificatori razziali stanno rapidamente cambiando e nuove maggioranze si stanno delineando. I consumatori musulmani nei prossimi anni aumenteranno notevolmente le spese per i viaggi, i vestiti e la bellezza. L’identità americana sta cambiando e entro il 2020 più della metà sotto i 18 anni saranno minoranze. In Europa si assiste a una crescita in senso multi-etnico e razziale e le coppie interrazziali stanno aumentando costantemente. Da un punto di vista culturale sta emergendo quindi un nuovo consumatore, una persona multi razziale e / o multietnica in grado di spostarsi senza soluzione di continuità tra più culture.

Positive discomfort

In tempi di estrema incertezza, la strategia migliore può essere quella di spingersi fuori da una ragionevole zona di comfort. Anche se una solida base aziendale radicata nella tradizione non è negativa, la vera innovazione e il successo deriveranno sempre più da "ansia ottimale", che si raggiunge affrontando compiti non familiari, promuovendo una cultura aziendale diversa e premiando l'innovazione e paradossalmente, talvolta, il fallimento.

Fonte: Altagamma