Nasce a Roma il primo circolo degli italici

Più di 250 milioni di persone si riconoscono nei valori di matrice italica (storia, cultura, arte, bellezza, cibo, creatività e saper fare). La community culturale e politica degli Italici è influente anche nel mondo del business internazionale e della ricerca.

Nasce a Roma il primo circolo degli italici

In una società sempre più interconnessa, che ha bisogno di culture capaci di integrare e superare le divisioni e le diversità nazionali, l’appartenenza italica è una grande risorsa. Questa appartenenza non si fonda su legami di cittadinanza e discendenza, ma sul portato universale di una bellezza e di un modo di vivere che fanno dell’Italia la prima potenza culturale al mondo.

Questo soft power italico, definito dal Presidente Sergio Mattarellauna straordinaria miscela di cultura, esperienze, natura e saperi” ha ancora molte potenzialità inespresse (spesso riconosciute più dagli “stranieri” che dagli italiani).

Per mettere a frutto questo patrimonio unico nel panorama internazionale è nato il primo circolo degli Italici che è stato presentato a Roma il 23 ottobre (Auditorium Aldo Moro). 

Gli obiettivi del progetto Italica Net sono ambiziosi:

  • contribuire alla crescita di autoconsapevolezza e identificazione di questa autorevole e influente comunità internazionale
  • affermare un’idea ampia di civiltà italica sfruttando la digitalizzazione per costituire una Rete attiva in tutto il mondo.

Italica Net primo circolo a Roma